Locomotiva Fs E402A trainsimmodeltony

Il gruppo di locomotive Fs 402 venne pensato sul finire degli anni 80 con l’ apertura della direttissima Firenze Roma in sostituzione delle E444R ormai obsolete e mai testate per velocità superiori ai 180Kmh. Venne così progettata una serie di locomotive che aveva caratteristiche innovative: avrebbe permesso di raggiungere i 220 Kmh sui servizi ordinari, motori asincroni trifase, convertitori elettronici, frenatura reostatica mista ed a recupero Dopo alcuni prototipi con il muso squadrato  (001-005) nel 1992 le Fs fecero l’ ordine per 40 locomotive E402 con muso aerodinamico dalla 006 alla 045, le prime consegne cominciarono nel 1994

in questa foto potete vedere il 3d finito con la texturizzazione ” sporca ” nella prima livrea di consegna nel 1994 La locomotiva è caratterizzata da potenza massima, 6 MW sotto catenaria a 3000 V sviluppabile per 20 minuti, e 5.2 MW continuativi resi già a partire da 133 km/h e fino alla massima velocità di 220 km/h.

video del rendering del rotabile esteriormente completato.

Particolari della Cabina visibili dall’esterno, grande cura dei particolari da parte del creatore

3D della cabina interna che andrà ad inserirsi  per la visuale interna

3D della cabina interna, visuale totale dal fondo

3D Banco di guida

altri particolari della complessa cabina

Parte dietro al banco di guida, anche in questo caso un gran lavoro!

Conclusioni:

Il rotabile è WORK IN PROGRESS ma già dalle immagini e video sappiamo che sarà un capolavoro. Ci vorranno molti mesi all’autore per assegnare i comandi, texturizzare gli interni cabina ed i pannelli, scrivere ed inserire lo script, la parte più lunga e complessa della creazione di un rotabile per TS2019.

http://trainsimmodeltony.altervista.org/

Nuova Sezione dedicata ai Repaint del Mitico Pasquale D’ Alessandro

Il nome la dice tutta, uno dei repainter più attivo ed apprezzato del mondo della simfer ( e mio amico ) approda su TrainsimItalia con i suoi mitici repaint. Si comincia subito con una Novità, le ricolorazioni delle carrozze MDVC/MDVE nella livrea della Semipilota Mazinga di Tony ( http://trainsimmodeltony.altervista.org/ ) per ovviare alle differenze cromatiche in formazione di convoglio!

Un caloroso grazie al Mitico Pasquale, che ha acconsentito ad unirsi a noi

Carrozza semipilota Medie Distanze Vestiboli Centrali TE per Train Simulator 2019

Giunte ormai alla terzo ammodernamento degli interni le carrozze MDVC/MDVE nascono nei primi anni 80 dall’ esperienza positiva delle grandi carrozze internazionali Eurofima e Gran Confort.

La semipilota a sua volta si divide in due versioni, per trazione elettrica e per trazione Diesel.  La nascita di queste carrozze semipilota ha dato il via, alla fine di tutta una serie di attività di composizione treni, che ancora avvengono ma con una frequenza molto ridotta, grazie alle composizioni bloccate.

Potendo infatti condurre il treno da entrambe le estremità, le ferrovie hanno di fatto introdotto le composizioni bloccate: convogli fissi per cui non è più necessario, sganciare e riagganciare carrozze per modificare la lunghezza del convoglio e di conseguenza i relativi posti a sedere, ma treni di lunghezza sufficiente a svolgere determinati servizi. Questo a portato ad una drastica riduzione delle manovre sulle carrozze passeggeri per la modifica dei convogli.

Antonio ( http://trainsimmodeltony.altervista.org ) ha ricreato la Versione TE per Train Simulator 2019, dotata di banco guida fedele al 100% e una buona parte di comandi

Suoni presi direttamente dall’originale,  le texture usate nel modello sono create ex novo. Il modello si trova alle battute finali e dovrebbe uscire in prima versione nella prima decade del mese di Gennaio 2019, con la consueta modalità scelta dall’autore: si dovrà donare una quota di partecipazione al progetto che garantirà la possibilità di usare il rotabile e tutti i suoi aggiornamenti futuri.

Il modello non sarà free e non sarà possibile effettuare repaint, che eventualmente andranno richiesti all’autore.

Un nuovo rotabile molto atteso che regalerà molte ore di simulazione di conduzione treni sul nostro simulatore preferito ( Grazie Tony )

La Carrozza Semipilota MDVC è disponibile nella forma Donationware sul sito del produttore tramite contatto email

http://trainsimmodeltony.altervista.org

ETR 500 Versione 3

Giunge alla Versione 3 Il primo rotabile Italiano ad Alta Velocità per TS2018/2019. Da pochi giorni chi ha sottoscritto la partecipazione al progetto  ha ricevuto la Mail con l’ aggiornamento che introduce diverse novità nel controllo e nella guida del treno e nel sound.

La Versione 3 si presenta con comandi migliorati, suono esclusivo interno ed esterno, Cruise control per il mantenimento della velocità di crociera, Ripetizioni di segnali in cabina attiva compatibile con i segnali della Torino Bardonecchia e della futura SFM città di Torino.

in questo breve video potete ammirare la versione pre rilascio alla V3

Potete visitare la pagina del creatore del rotabile che accetta nuove sottoscrizioni al progetto.

http://trainsimmodeltony.altervista.org/trainsimulator/

Ricordo a tutti che il rotabile non è in vendita. Per poterlo inserire nella propria collezione è necessario partecipare alla sottoscrizione del progetto con una donazione volontaria che darà diritto ad avere il progetto in condivisione e ricevere gli aggiornamenti.

Tutte le informazioni le trovate sulla pagina del produttore nel link qui sopra.

Fs D445 Pack_1_20

Con un enorme ringraziamento al detentore dei diritti su questo rotabile per Train Simulator 2018 per la scelta di condividerlo con la community italiana di Railworks sono lieto di presentarvi

Fs D445 per Train Simulator 2018

 

 

 

 

 

 

Fs D445

Le locomotive FS D.445 costituiscono il gruppo di locomotive Diesel delle Ferrovie dello Stato Italiane di potenza più elevata. Furono costruite dal 1974 al 1988 in 150 esemplari suddivisi in tre serie.

 

Pur essendo un rotabile freeware l’ autore ha posto delle severe limitazioni descritte nel file LEGGIMI

Non ci sono limitazioni per i repaint del rotabile che trovate nell’area DOWNLOAD

 

ALe/ALn 501-ALe/ALn 502, Minuetto pack 1_10

Con un enorme ringraziamento al detentore dei diritti su questo rotabile per Train Simulator 2018 per la scelta di condividerlo con la community italiana di Railworks sono lieto di presentarvi i convogli

ALe501/502  ALn501/502 soprannominati Minuetto

 


 

 

 

 

I convogli ALe/ALn 501-ALe/ALn 502, soprannominati Minuetto, sono dei Treni commissionati da Trenitalia nei primi anni duemila pensati per sostituire le ormai obsolete automotrici di vecchia generazione e per incrementare il livello qualitativo del servizio offerto su tratte suburbane, regionali ed interurbane. Sono prodotti dalla Alstom Ferroviaria e appartengono alla famiglia dei Coradia LINT Considerando tutte le versioni[2] sono stati prodotti 248 convogli. ( fonte wikipedia )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel Pack troverete sia la versione Elettrica per linee elettrificate ALe501/502, che la versione Diesel per linee prive di elettrificazione ALn501/502

Pur essendo un rotabile freeware l’ autore ha posto delle severe limitazioni descritte nel file LEGGIMI  per ottimizzare l’ esperienza di guida vi consiglio di leggere il file Manuale minuetto pack_1_10

Non ci sono limitazioni per i repaint del rotabile che trovate nell’area DOWNLOAD

 

 

 

 

 

 

 

Rilasciata la Brescia-Iseo 1.4

Rilasciata oggi la Brescia Iseo 1.4 ad opera di Dario Mastaglia. La rotta riprende ed aggiorna la versione originale ma non la sostituisce, quindi nel menù di TS avrete la Brescia-Iseo originale e la Brescia-Iseo 1.4 con i nuovi scenari.

Per giocare con la nuova Brescia -Iseo vi servirà comunque la rotta originale , vi consiglio di leggere attentamente il file readme, la potete trovare nell’ area download del sito!

Annunciato Train Simulator 2019 con supporto a 64Bit

Ecco a voi la traduzione in italiano dell’ articolo rilasciato da Dovetail Games relativo al rilascio di Ts2019 a 64 ( Ts2019 Train Simulator sono marchi appartenenti a Dovetail Games)

https://live.dovetailgames.com/live/live/articles/article/the-dawn-of-a-new-era

Come forse la più grande richiesta di funzionalità per Train Simulator da quando è arrivata sul mercato tutti quegli anni fa, siamo lieti di annunciare che Train Simulator 2019 includerà Train Simulator a 64 bit.

Abbiamo messo insieme alcuni punti qui sotto per spiegare meglio cosa significa e siamo sicuri che avrete tutte molte domande una volta che avrete consultato questo articolo e risponderemo sul forum non appena saranno disponibili.

Perché 64-bit?

Bene, ci sono diversi motivi per cui stiamo facendo 64-bit, uno dei motivi è che abbiamo ricevuto molti feedback da tutti voi chiedendo che questa funzionalità diventi una realtà.

Il primo dei due principali motivi è che, mentre Train Sim World continua a crescere e svilupparsi, vogliamo garantire che Train Simulator sarà in grado di affiancarlo e continuare ad andare avanti per molti anni ancora. Molti di voi sono orgogliosi delle vaste collezioni che avete costruito e avete investito molte centinaia di ore in Train Simulator, quindi è la cosa migliore che possiamo fare per garantire che le vostre collezioni continuino ad essere accessibili e giocabili fino a il futuro, in particolare perché i computer vanno sempre avanti.

La seconda ragione è puramente relativa alla stabilità quando si esegue il contenuto più dettagliato e avanzato che stiamo vedendo oggi. Abbiamo visto gli sviluppatori spingere davvero i limiti di ciò che Train Simulator può fare. Pertanto, per garantire che Train Simulator possa operare con questo tipo di contenuti altamente dettagliati e avanzati, è necessario accedere a più risorse di sistema per garantire che possa rimanere stabile e funzionale.

Quindi cos’è esattamente 64-bit?

Essenzialmente, un processore a 64 bit può memorizzare più valori computazionali, inclusi gli indirizzi di memoria, il che significa che è in grado di accedere a oltre quattro miliardi di volte la memoria fisica di un processore a 32 bit. I processori a 64 bit sono processori a 32 bit quali sono i moderni treni ad alta velocità per i motori a vapore. A tutti gli effetti, fanno esattamente la stessa cosa, ma lo fanno in modo più efficiente e con meno limitazioni rispetto agli altri.

Cosa farà 64-bit per Train Simulator?

L’introduzione di 64 bit significherà essenzialmente che Train Simulator avrà accesso a tutta la memoria disponibile che il tuo computer ha da offrire. Se hai molta memoria, 16 GB o più, allora il software potrebbe essere più stabile nel suo complesso in quanto sarà meno limitato dal limite rigido di 4 GB (2 GB su un computer a 32 bit) che tutte le applicazioni a 32 bit sono limitate di. Ciò significa che, per Train Simulator, è possibile ottenere più treni AI in uno scenario o avere un percorso più lungo con scenari più dettagliati e anche treni più avanzati con funzionalità più complicate.

Complessivamente, aiuterà Train Simulator ad essere più efficiente nel modo in cui gestisce e utilizza i dati.

Cosa non farà 64-bit?

Ci sono molti miti sui vantaggi di 64-bit su 32-bit e ce n’è uno che tutti pensano quando pensano a 64-bit – e cioè che migliorerà magicamente la grafica e la frequenza dei fotogrammi. La realtà è che 64-bit non farà nulla per migliorare la tua grafica in Train Simulator. Potrebbe esserci un leggero miglioramento nella frequenza dei fotogrammi dovuta semplicemente all’efficienza senza restrizioni del modo in cui i dati vengono gestiti, ma non vi darà alcun miglioramento che noterete visivamente. La grafica avrà esattamente lo stesso aspetto a cui sei abituato (usa ancora DirectX 9.0c) e funzionerà esattamente allo stesso modo, se non leggermente più agevole di prima.

Train Train Simulator funzionerà meglio sul mio computer Windows XP a 64 bit dal 2005?

Potrebbe fare ma non lo raccomanderemmo. Ti consigliamo di disporre di un computer più recente con un processore a 64 bit e un’edizione a 64 bit di Windows 7 Service Pack 1 o versione successiva. Maggiore è la quantità di memoria installata sul computer, maggiori saranno le possibilità di vedere i vantaggi offerti da 64 bit. Se il tuo computer ha solo 4 GB di memoria di sistema, scoprirai che non vedrai alcun beneficio tangibile.

Cosa succede se posseggo un computer all’avanguardia che ho acquistato la scorsa settimana che ha molta memoria?

Quindi troverai che il tuo computer è perfetto per ottenere il massimo da Train Simulator a 64 bit. Tuttavia, dovremmo sottolineare che non hai assolutamente bisogno di avere il computer più recente e più grande – in effetti, se hai giocato a Train Simulator abbastanza felicemente per settimane / mesi / anni, è probabile che avrai già quello che bisogno. La maggior parte dei nuovi computer venduti negli ultimi 10 anni sono potenzialmente in grado di supportare 64 bit: è praticamente l’intera vita di Train Simulator. Dovrai solo controllare di avere un processore a 64 bit e un’edizione a 64 bit di Windows 7 (SP1), Windows 8.1 o Windows 10 installato (ti mostreremo come verificare in seguito in questo articolo).

Ho solo un computer a 32 bit in questo momento; questo significa che non potrò più giocare a Train Simulator?

Affatto. Infatti, se hai solo un computer a 32 bit, puoi continuare a utilizzare Train Simulator nello stesso modo in cui lo hai sempre fatto. Continueremo a supportare Train Simulator a 32 bit per il futuro prevedibile: non è prevista la rimozione di questo.

Cosa succede se possiedo un laptop o un notebook, sarò in grado di eseguire 64-bit?

La risposta a questo è esattamente la stessa che è sempre stata per 32 bit: Train Simulator potrebbe funzionare su versioni mobili dell’hardware, ma non possiamo garantire o supportare questi tipi di configurazione. I computer portatili (il modo elegante di dire laptop o notebook) sono essenzialmente progettati per operare a soglie di potenza più basse e hanno tolleranze di calore inferiori – quindi sono più inclini a diventare meno di quello che sembrano quando “accelerano” (un tecnico termine per descrivere quando un dispositivo si rallenta per evitare di utilizzare l’energia per risparmiare la carica della batteria o limitare i danni che possono essere causati da un eccessivo calore). È proprio per questo motivo che non è possibile supportare alcun problema di prestazioni relativo ai computer portatili. Se trovi che Train Simulator funziona perfettamente sul tuo laptop o notebook, allora fantastico. Se non lo fa,

Cosa succede al mio percorso e alla raccolta del treno; dovrò fare qualcosa per renderlo compatibile a 64-bit?

Assolutamente nulla accadrà ai tuoi contenuti. Continuerà a funzionare a 32 bit e funzionerà anche a 64 bit. Non c’è niente che devi fare. Train Simulator a 64 bit funzionerà solo con tutti i tuoi contenuti da 32 bit e alcuni di essi potrebbero anche essere più stabili nel loro complesso, anche se dovremo monitorarlo e puoi aiutarci dicendoci come stai lungo.

Ok, allora che mi dici degli strumenti e di tutte le funzionalità di Train Simulator che uso per creare contenuti, ci saranno versioni a 64 bit di questi?

La risposta breve a questo è sì. L’editor di rotte all’interno di Train Simulator funzionerà automaticamente come parte dell’aggiornamento del software di base a 64 bit e gli altri strumenti, come Blueprint Editor, riceveranno anche un aggiornamento a 64 bit per garantire che anche coloro che creano contenuti per Train Simulator non siano limitati dai limiti delle risorse di sistema.

C’è qualcos’altro che devo sapere su 64-bit?

Solo una cosa: abbiamo davvero bisogno del tuo feedback per valutare come sta andando a 64 bit per tutti. Se hai problemi con Train Simulator 64-bit, abbiamo bisogno della tua collaborazione nella segnalazione dei problemi direttamente a noi tramite l’Assistenza clienti, in modo che possiamo tenere traccia di tutto – aggiungeremo una nuova opzione al modulo di assistenza clienti, quindi puoi dirci che il tuo feedback è relativo a 64-bit.

Va bene allora. Ancora una cosa, quali saranno i nuovi contenuti quest’anno in Train Simulator 2019?

Lo confermeremo presto!

Hai detto che mi dirai come posso verificare di avere un processore a 64 bit e un’edizione a 64 bit di Windows?

Abbiamo fatto davvero, ecco le istruzioni:

Sul tuo computer, premi il tasto Windows sulla tastiera e premi il tasto Pausa / Pausa (se non hai un tasto Windows sulla tastiera, puoi trovare le informazioni in Windows 10 facendo clic su Start> Impostazioni (l’icona a forma di ingranaggio) > Sistema> Informazioni su). Questo mostrerà una finestra di dialogo simile a quella qui sotto. In Tipo di sistema, verrà detto qualcosa come “Sistema operativo a 64 bit, processore basato su x64”. Se il tuo dice lo stesso, allora sei a posto.

PC-System

Se vedi qualcosa come “Sistema operativo a 32 bit, processore basato su x64”, dovrai solo aggiornare il tuo sistema operativo a una versione a 64 bit per renderlo compatibile. Se viene indicato “Sistema operativo a 32 bit, processore basato su processore x86”, sarà possibile continuare a eseguire Train Simulator a 32 bit.

Sommario

Se vuoi solo i punti elenco dell’articolo, ecco un breve riassunto:

  • Stiamo aggiungendo 64-bit a Train Simulator 2019 per tutti
  • Avrai bisogno di un computer a 64 bit con un sistema operativo a 64 bit per eseguirlo
  • 64-bit significa che puoi fare di più in Train Simulator, ma non funzionerà su tutti i computer là fuori
  • Non ci stiamo portando via a 32-bit, sarai comunque in grado di giocare a questo nel prossimo futuro se non hai il computer per eseguirlo
  • Tutti i tuoi contenuti funzioneranno a 32-bit e 64-bit esattamente allo stesso modo
  • Abbiamo bisogno del tuo feedback su come funziona a 64 bit per te tramite il nostro sito di assistenza clienti

Questo è tutto ciò che abbiamo per te in questo momento, ma siamo aperti a rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere su Train Simulator a 32-bit e 64-bit, quindi vai al forum e fai pubblicare la tua domanda nella discussione collegata qui sotto.